19 FEBBRAIO 2010: E' DAVVERO IL CASO DI SCIOPERARE?

Torino -

…Per:

  • Un insufficiente aumento lordo di 65 €. A parametro 175;
  • Il riallineamento alle 39 ore lavorative anche per chi, a livello aziendale, aveva sottoscritto accordi più favorevoli;
  • L’obbligo dello straordinario esteso a tutti;
  • La revisione al ribasso degli istituti di indennità, diaria, trasferta, residenza di lavoro etc.;
  • La revisione dell’istituto della malattia per pagare ancora meno chi si ammala per brevi periodi (cioè quasi tutti);
  • La cancellazione del contratto a due bienni economici in cambio di un unico contratto triennale;
  • Pagare di tasca nostra gli aumenti dei livelli di flessibilità, produttività, efficienza e competenza;
  • Evitare alle aziende l’onere di costi aggiuntivi.

 

Lo sciopero indetto da CGIL, CISL e UIL non fa che preparare il terreno per un nuovo, pesante arretramento delle condizioni economiche e normative dei lavoratori dei trasporti. RdB, COBAS, SLAI COBAS ed SdL non ci stanno e invitano i lavoratori a firmare, il 26 febbraio, contro i contenuti della contrattazione attualmente in atto. Le ragioni del nostro dissenso sono contenute del documento scaricabile dal fondo di questa pagina, nel formato di Acrobat, condiviso da tutte le forze del patto di base.

Chi fosse interessato a contribuire attivamente alla raccolta delle firme è pregato di tenere sotto controllo le pagine di questo sito e/o contattarci al più presto possibile.

 

                                                                                        

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni