COMUNICATO STAMPA - INPS: DENUNCIANO ATTO ILLEGITTIMO DEL CAPO DEL PERSONALE E VENGONO MINACCIATI DI LICENZIAMENTO IN TRONCO

Il 12 settembre, in concomitanza con la discussione dei tre procedimenti disciplinari il Coordinamento Regionale USB PI del Piemonte convoca a Torino, presso i locali della Presidenza del Comitato Provinciale INPS , in Via XX Settembre, 34 una Assemblea di tutti i Lavoratori dell’INPS.

Torino -

Il dirigente autorizza per sé un prestito di 155.000 Euro ma l’INPS vuole la testa dei tre delegati USB che osano criticare

Tre rappresentanti sindacali denunciano un atto illegittimo del Capo del personale e vengono sottoposti a procedimento disciplinare con proposta di licenziamento senza preavviso. E’ accaduto alla Direzione generale dell’INPS, dove delegati nazionali dell’USB Pubblico Impiego hanno reso noto in un comunicato sindacale che il Capo del personale, “interpretando” a proprio favore il Regolamento interno, si sarebbe autorizzato un prestito di € 155.000, superiore di ben € 64.000 al massimo concedibile ad un dirigente generale.

Invece di prendere provvedimenti verso questo uso quantomeno disinvolto del denaro pubblico da parte del dirigente, l’INPS apre un procedimento disciplinare verso i tre delegati  che verrà discusso il prossimo 12 settembre.

La Federazione Regionale USB, nell’evidenziare come questi avvenimenti si inquadrino in un più generale attacco ai diritti sindacali di tutti ed in particolare verso chi continua ad organizzare e praticare il conflitto, esprime concreta solidarietà e vicinanza ai tre delegati nazionali e condanna l’attacco rabbioso e spropositato attuato nei loro confronti, con lo scopo di tagliare alla radice il dissenso e impedire a USB di continuare a denunciare le tante illegittimità e di praticare il conflitto, proponendo nello specifico una determinata opposizione ai processi di riorganizzazione dell’INPS, alle esternalizzazioni, alla privatizzazione dei servizi e allo smantellamento della previdenza pubblica.

Nelle Sedi Di Torino e Provincia è in corso, come nelle altre città,  una raccolta firme contro l’atto gravissimo di intimidazione messo in atto per impedire la libera espressione del dissenso alle scelte del governo e dei vertici delle pubbliche amministrazioni.

Il 12 settembre, in concomitanza con la discussione dei tre procedimenti disciplinari il Coordinamento Regionale USB PI del Piemonte convoca a Torino, presso i locali della Presidenza del Comitato Provinciale INPS , in Via XX Settembre, 34 una Assemblea di tutti i Lavoratori dell’INPS.

USB ha inoltre proclamato lo stato di agitazione ed esperito il tentativo di conciliazione per indire lo sciopero dei lavoratori dell’INPS, contro un’amministrazione che nega i fondamentali diritti sindacali e dei lavoratori.

 

USB Unione Sindacale di Base Piemonte

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni