ELEZIONI RSU P.I.2015 Novara

FORTE AFFERMAZIONE DELLE LISTE USB

Novara -

A Novara  USB Pubblico Impiego – come si sta constatando anche in tutto il paese - ha avuto un forte avanzamento di voti e di eletti  in tutti i comparti pubblici.

Nei Ministeri, con presenza capillare in quasi tutti gli ENTI, ottenuti straordinari risultati al Ministero della Difesa (1° sindacato -44%- al comando Aeroporto di Cameri, e il 13% al 1° RMV di Cameri);  al Ministero della Giustizia ( 1° sindacato alla Casa Circondariale -40%-,  il 13% al Tribunale e il 20% all’UEPE ); al MEF (1° sindacato alle Commissioni Tributarie -46%-  e 19% alla RTS); al Ministero degli Interni  (1° sindacato-  33%- in Questura e  18% in Prefettura).

Nelle Agenzie Fiscali, l’USB si conferma primo sindacato con un ulteriore incremento dei voti: 50% all’ex Catasto (Agenzia Entrate-Territorio) , 36% all’Agenzia delle Entrate, 26% Monopoli e 7%  alle Dogane.

Nei principali Enti Locali le liste USB raggiungono percentuali di assoluto riguardo, al Comune di Novara con il 12,00% l’USB è seconda dopo la CGIL; e alla Provincia, dove la USB è in prima fila contro i licenziamenti di massa annunciati dal governo, conferma  il 10% .

Nei principali Enti del Parastato (INAIL e INPS), si rinnova il consenso delle liste USB con una percentuale del 22%.

Nel comparto Università, all’Università Piemonte Orientale “Avogadro”, si è registrato un forte incremento con percentuale del 29%.

Anche nella Sanità, dove più recente è l’insediamento  USB, c’è stato  un importante consenso, in particolare, con raddoppio dei voti all’ARPA  con l’8%.

E’ dunque evidente a chiunque che le lotte e le iniziative di tutela dei diritti dei lavoratori pubblici, messe in campo a livello nazionale e territoriale dall’USB, hanno convinto migliaia di lavoratrici e lavoratori a sostenere convintamente le nostre liste e i nostri candidati in tutti i comparti.

 USB di Novara ringrazia tutti i dipendenti pubblici  che hanno votato per la nostra lista dandoci la possibilità di eleggere tanti rappresentanti nelle nuove RSU, ottenendo così un grande risultato tenuto anche conto che l’USB non aveva distacchi sindacali, non aveva la possibilità, in diversi comparti di indire assemblee, e non ha speso neppure un euro per la propaganda elettorale.

Questo risultato è il frutto delle lotte e del percorso di condivisione e di mobilitazione che abbiamo fatto in questi ultimi anni assieme ai dipendenti per difendere i diritti  fondamentali  e la natura pubblica dei servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni. Un impegno costante imperniato sulla partecipazione e il protagonismo delle lavoratrici e dei lavoratori.

È questo modo di intendere e fare sindacato, fondato sulla condivisione e partecipazione, sulla trasparenza, sulla difesa delle categorie più deboli e dei servizi pubblici, sulla convinzione a guardare con realismo ai problemi e al contempo alla assoluta avversione per la difesa dei piccoli privilegi e dei clientelismi, che oggi è stato premiato dal voto di molti elettori.

Un percorso collettivo che come USB continueremo, con rinnovata determinazione, a portare avanti, dentro e fuori la RSU : per i diritti, per il lavoro, per la tutela delle precarie e dei precari, per i servizi pubblici e per la democrazia nei luoghi di lavoro.

Novara – martedì, 10 marzo 2015

per USB Pubblico Impiego Novara

Felice Lanni

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni