IL TEATRINO DEI PUPI

Torino -

Al Tavolo convocato il 13 Novembre presso la Sede INPS gestione dipendenti pubblici di Torino 1  a seguito di richiesta da parte di alcune RSU e OO.SS -  OdG  “ Andamento della Produzione con riferimento agli obiettivi di quantità e di qualità “ , USB ha chiesto di prendere visione della richiesta in quanto non aveva ricevuto alcuna comunicazione da parte di altre sigle sindacali né vi era stato tra i componenti la RSU confronto o discussione preventiva in merito all’argomento all’ordine del giorno.

L’ Amministrazione palesemente turbata dapprima, pur di non scoprire le carte,  ha tentato di spacciare la richiesta fatta da qualche sigla sindacale a nome della RSU, come proprio errore nella formulazione della convocazione poi , di fronte all’insistenza della richiesta della USB ha chiesto alla nostra Organizzazione Sindacale di produrre formale istanza scritta per poter visionare la richiesta della RSU e quella delle altre sigle sindacali.

Sembrava    di      essere     su   “ Scherzi a parte “    e    non   ad   un    Tavolo   di confronto  con un’ Amministrazione pubblica, dove tutto dovrebbe avvenire all’insegna della correttezza e della trasparenza .

Quali i motivi ? Quali i retroscena? Non lo sappiamo e non ci interessa conoscerli!

Da un “ grande potere” deriva una grande responsabilità e se pensavano di   farci    fare   la         fine del  “ niubbo “ ,  hanno sbagliato perché USB non partecipa a certi giochini di squadra e i piedi nelle tagliole preferisce farli mettere a chi prepara le trappole. 

Ovviamente abbiamo abbandonato il Tavolo.

Subito dopo, la CISL “ ritrasmetteva” all’Amministrazione la richiesta d’incontro di CGIL, CISL , UIL e CISAL , inviandola per conoscenza anche all’ USB. A breve giro di posta seguiva da parte dell’Amministrazione la nuova convocazione fissata immediatamente per il 19 Novembre.

I fatti si commentano da soli perciò ci limitiamo a prendere atto che la richiesta questa volta è stata regolarmente protocollata e che comunque come sempre, per le altre sigle sindacali la RSU resta un organismo secondario subalterno alle loro decisioni.

CGIL CISL UIL e CISAL, latitanti da mesi , si risvegliano a fine anno per verificare “ l’indice di produzione della Sede per l’anno in corso “ …. E sulle risorse dello straordinario di cui ad oggi non si conosce il badget 2013 assegnato alla Sede ? Distribuito e gestito segretamente fin dal 2011? Senza possibilità di avere nemmeno i dati  a consuntivo ? E della organizzazione, dei carichi di lavoro e della pianificazione degli obiettivi ? E del rispetto delle regole e delle corrette Relazioni sindacali perché non ne parla nessuno? E della richiesta della RSU ( fatta a Maggio, su sollecitazione di un congruo numero di Lavoratori ) di promuovere in tempi brevissimi un incontro con tutto il Personale per chiarire la nuova modalità di corresponsione dell’incentivo e illustrare la Produttività 2013 ( pianificazione, parametri e modalità di misurazione ) rimasta senza risposta e caduta nel dimenticatoio? Per  questi argomenti non è dato trovare un tavolo di confronto mentre , con il supporto di CGIL , CISL, UIL e CISAL , l’Amministrazione convoca a tamburo battente per la verifica sull’attività di produzione della Sede.

Bravi davvero!

 

           Coordinamento Regionale USB PI INPS                                                          

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni