Le date da non dimenticare

Perchè continuare a sostenerli?

Torino -

·     Dicembre 2011:Riforma Fornero (Innalzamento dell'età di pensionamento, Esodati) approvata dopo un mese dell'insediamento del Governo Monti.

·    Giugno 2012:  Il Comune di Torino approva la delibera per la vendita del 49% di GTT.

·      Agosto 2012:GTT disdetta gli Accordi Aziendali unilateralmente (Taglio sul Premio di Risultato, Turni di Medicina Preventiva, Disdetta Accordi sulla Turnazione dal 1985 al 2012).

·       Dicembre 2012:La gara per la vendita del 49% di GTT va deserta. Ricevuta un'offerta inferiore rispetto la base d'asta.

·       Aprile 2013:   Il Comune di Torino vorrebbe vendere l'80% di GTT.

·    Giugno 2013:  Delibera del Comune di Torino per la vendita del100% del ramo parcheggi di GTT.

·       Ottobre 2013:  CGIL, CISL, UIL, UGL, FAISA, firmano l'accordo sui permessi sindacali con GTT. 2000 giornate per il 2014 e 1800 per il 2015.

·   Dicembre 2013:  La vendita del 100% del ramo parcheggi va deserta. Delibera per la vendita del 49% di GTT (esclusi i parcheggi).

·      Gennaio 2014CGIL-CISL-UIL con Confindustria siglano. il “ Testo Unico” sulla rappresentanza.  UGL, FAISA e FAST approvano e sottoscrivono.

·     Marzo 2014:  La vendita del 100% del ramo parcheggi va deserta per la seconda volta.

·    Aprile 2014:   La gara per la vendita del 49% di GTT va deserta per la seconda volta.            

·   Agosto 2014:CGIL, CISL,UIL, UGL, FAISA, FAST, in G.T.T. firmano l'accordo detassazione e premio di produzione. Per la prima volta nella storia sindacale, viene firmato un accordo che sottrae salario ai lavoratori, per restituirlo al padrone.

·       Ottobre 2014 :  I dati aziendali riportano che al 30 settembre le giornate di presenza media è di  209,0, ben lontani dalle 210,3 giornate necessarie per ricevere il premio di risultato di 472,00 € previsto nella busta paga di maggio 2015 e che l’importo per le ulteriori premialità si è ridotto di 145,000 €.

·    Novembre 2014: giorno 4 la giunta comunale avvia la manifestazione di interesse per la selezione del socio di minoranza di GTT s.p.a. per la cessione del 49%.

Il P.D. con la complicità dei sindacati amici, continua ad avere come unico obiettivo l'abbassamento del costo del lavoro, l'aumento delle tasse e a negare il diritto alla mobilità ai cittadini, in nome di una crisi che negli anni, gli stessi soggetti hanno contribuito ad incrementare.

 

Ricordiamo a chi sostiene tutto questo oggi con il pagamento della quota sindacale a  per i propri piccoli e personali interessi, di rendersi complice a negare un domani dignitoso ai  propri figli.

 

Per tutto questo, invitiamo i lavoratori a reagire, contrassegnando un data storica:

 

 

·      Dicembre 2014

Disdetta tessere dai sindacati complici.

DIFENDI IL FUTURO REAGENDO OGGI!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni