Messaggio da Stresa: la vita dei cittadini e dei lavoratori vale più degli incassi

Verbania -

Il presidio organizzato questa mattina da USB sui luoghi della tragedia della Funivia del Mottarone ha rotto l'idillio di un luogo incantato e portato davanti agli occhi di tutti la realtà di sostanziale insicurezza alla quale siamo sottoposti tutti, lavoratori e cittadini, sacrificabili sull'altare del profitto e della avidità della classe imprenditoriale di questo paese.

Durante il presidio davanti alla stazione di partenza della funivia, abbiamo rivendicato sicurezza sul lavoro, pubblicizzazione delle infrastrutture, abolizione del sistema degli appalti, che sono la forma in cui oggi si manifesta lo sfruttamento selvaggio.

Dal Ponte Morandi alla Funivia di Stresa, dal Tav alle quotidiane morti sul lavoro, occorre portare avanti una alternativa di sistema che metta al centro l'interesse pubblico, contro le ripetute stragi figlie di un sistema criminale.

Unione Sindacale di Base – Federazione Piemonte

Stresa, 6 giugno 2021

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati