Vile aggressione a Torino

L’Usb Piemonte esprime la propria solidarietà e la propria vicinanza al compagno vittima di una grave e vile aggressione da parte di un gruppo di giovanissimi fascisti l’altra notte a Torino.

Torino -

Anche in questa città si assiste da qualche anno ad una graduale ma costante ripresa dell’attività e della presenza politica di organizzazioni e gruppi fascisti o fascistoidi.

Il contesto di disgregazione sociale e di crisi rappresenta un terreno fertile per questa ripresa, rispetto alla quale è necessario riprendere coscienza e pratiche di un antifascismo militante, insieme alla capacità da parte di organizzazioni politiche, sindacali e movimenti di stabilire una relazione reale con quella parte di società priva di riferimenti e di una rappresentanza politica e sociale, più soggetta, specie nei suoi settori giovanili, alle suggestioni razziste e falsamente alternative offerte da gruppi politici da sempre braccio armato del capitale e del potere.

Invitando tutti i nostri militanti e iscritti alla massima allerta, crediamo sia opportuno che le forze politiche e sindacali si interroghino sulle forme di risposta e mobilitazione rispetto a questo episodio che non va per nulla sottovalutato.

 

                                                USB PIEMONTE

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni