24 Aprile: una bella giornata di Sciopero contro la "Buona scuola"

Torino -

Anche Torino, nella giornata di una grande e combattiva manifestazione romana indetta da Usb e da altre forze del sindacalismo conflittuale e indipendente, ha risposto bene allo sciopero della scuola contro il ddl che è in questi giorni in discussione in Parlamento.

 

Usb Scuola Torino ha aderito al presidio indetto dalla Cub presso la Rai in via Verdi e ha partecipato al corteo spontaneo che ha poi raggiunto la sede regionale del Miur. Gli interventi hanno sottolineato la piattaforma chiara di questa giornata di protesta, il ritiro senza condizioni del Disegno di Legge e l’immissione in ruolo dei precari, per citare solo i più gettonati.

 

Nel suo intervento, Usb ha sottolineato la necessità di una mobilitazione in grado di reggere nel tempo e che conduca come esito di lotta allo sciopero degli scrutini, attraverso i passaggi degli scioperi Invalsi, e che faccia da pungolo alla categoria rispetto alle pseudosoluzioni o i piccoli emendamenti nei quali sono impegnati i vertici sindacali confederali, costretti ad uno sciopero, quello del 5, di cui ancora non si chiariscono natura e obiettivi. Erano presenti diverse nostre lavoratrici ex LSU, il segmento senz’altro più sfruttato dell’intera categoria, con le quali abbiamo intenzione di intraprendere un cammino di lotta.

 

Bene per chi ha scioperato oggi, per chi ha potuto affermare con forza un’idea di scuola del tutto incompatibile con la svendita di diritti, l’autoritarismo, il ricatto eretto a metodo che hanno in mente Renzi, il PD e tutti i cialtroneschi apprendisti stregoni della cattiva scuola.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni