LETTERA AL MINISTRO BRUNETTA

Torino -

A Febbraio le RdB avevano chiesto una convocazione urgente al Ministro Nicolais, per affrontare alcuni aspetti controversi della legge di bilancio 2008,  discutere nel merito di opportune deroghe alle disposizioni relative alla riduzione degli incarichi flessibili  e della necessaria prosecuzione, compimento e allargamento dei percorsi di stabilizzazione. Il Ministro e il Dipartimento della Funzione Pubblica hanno preferito di contro, senza alcun confronto né convocazione, emanare una serie di circolari che invece di favorire e agevolare i processi di stabilizzazione li hanno ridotti accentuandone gli aspetti limitativi, arrivando a stravolgere la norma originaria. Questo ha comportato, di fatto, una brusca frenata di quanto si stava mettendo in atto e ha provocato persino l’accentuazione dei processi di ulteriore precarizzazione e privatizzazione del lavoro pubblico con l’espulsione e il “licenziamento” dei precari non avviati a stabilizzazione. Ovviamente il giudizio di RdB è assolutamente negativo sia nel metodo che nel merito di tali disposizioni.

Come RdB, con la richiesta di incontro, vogliamo chiamare da subito in causa il nuovo Ministro perchè si affrontino positivamente i problemi irrisolti circa la stabilizzazione di tutto il precariato nelle P.A. Se le risposte non verranno o saranno negative, come è facile prevedere, siamo pronti ad indire da subito iniziative di mobilitazione nazionale di tutti i precari del P.I. non ancora stabilizzati, soprattutto in vista della scadenza del 30 giugno p.v. per l'approvazione del DPCM sulle stabilizzazioni.

                                                                                                                             

                                                                                                                             

 

R. b B. – CUB Federazione del Piemonte

Coordinamento Precari

                                                                                                                             

Copia della lettera inviata al Ministro Brunetta è disponibile per il download, nel formato di Acrobat, dal fondo di questa pagina.

                                                                                                                              

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni