NOVARA: PROCLAMATO LO STATO DI AGITAZIONE ALL'AGENZIA DELLE ENTRATE

Novara -

I conti pubblici migliorano, ma quelli dei lavoratori delle agenzie delle Entrate languono.

A contratto scaduto da due anni, e nonostante il riconoscimento governativo degli ottimi risultati raggiunti nella lotta all’evasione fiscale (lo scorso anno si è registrato un attivo cospicuo – il cosiddetto “tesoretto” - che ha contribuito a mitigare gli effetti, su famiglie e aziende, della finanziaria), gli addetti del settore si sono visti proporre aumenti contrattuali a dir poco scandalosi: €. 9,30 medi lordi pro capite per l’anno 2006. Per questo – e per una serie di altri motivi evidenziati nella mozione scaricabile dal fondo di questa pagina – l’assemblea dei lavoratori dell’Agenzia delle Entrate di Novara, riunitasi lunedì 14 scorso, ha proclamato, quasi all’unanimità, lo stato di agitazione. Iniziative analoghe sono state prese o sono in corso di valutazione anche in altre realtà della regione (Susa, Chivasso ecc.).

                                                                                                                             

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni