OTTAVO GIORNO DI BLOCCO TOTALE DELLA RACCOLTA RIFIUTI NEI DIECI COMUNI DELLA COLLINA CHIVASSESE

VIII° GIORNO DI SCIOPERO ORE 5.00: I LAVORATORI SI INCATENANO AI CANCELLI DI SETA SPA A SETTIMO TORINESE PER RIVENDICARE IL DIRITTO AL LAVORO E AL SALARIO

Torino -

Dal 1° maggio  2012, nove lavoratori non hanno più nessun posto di lavoro e relativo stipendio per sostenere le loro famiglie.

 

Il consorzio SETA SPA, che si occupa della raccolta dei rifiuti dei comuni del Chivassese, non ha rinnovato l’appalto  già precedentemente affidato al consorzio C.I.C.L.A.T di Ravenna che a sua volta lo aveva dato in sub-appalto  alle coop. FACCHINI PIEMONTE e BARBARA B per svolgere la raccolta rifiuti nei seguenti comuni : BROZOLO, BRUSASCO, CASAL BORGONE, CASTAGNETO PO, CAVAGNOLO,  LAURIANO, MONTEU DA PO, SAN SEBASTIANO PO, VERRUA SAVOIA e VEROLENGO.

 

Ci sono responsabilità enormi degli Amministratoridel Consorzio SETA SPA, che non hanno provveduto in tempo utile a bandire una nuova GARA d’APPALTO .

 

Questo mancato rinnovo dell’appalto , mette per strada nove lavoratori e getta   nello sconforto  le loro famiglie , è stata messa una tenda con le brandine per passare la notte davanti agli uffici di SETA e questa sarà la settima notte all’agghiaccio per questi lavoratori .

 

 Il consorzio SETA spa  sta provvedendo con mezzi propri e lavoratori in straordinario del consorzio  a raccogliere i rifiuti  , sostituendo di fatto i lavoratori in sciopero ai quali sono già arrivate le lettere di licenziamento, per impedire questo abuso , i lavoratori questa mattina si sono  incatenati ai cancelli di SETA  per impedire che gli venga rubato il lavoro.

 

L’USB Lavoro Privato , chiede  a SETA SPA  l’assunzione diretta di questi lavoratori da anni al servizio della raccolta rifiuti nei dieci comuni interessati .

 

Invitiamo le OO.SS. interne a SETA SPA ad opporsi che  lavoratori interni al consorzio siano utilizzati nella sostituzione dei lavoratori in sciopero , sicuro atteggiamento antisindacale e  si adoperino  con noi per l’assunzione diretta degli stessi se il servizio dei 10 comuni venisse reinternalizzato , unica soluzione possibile .

 

                                                         USB CONFEDERALE PIEMONTE

                                                          SETTORE IGIENE AMBIENTALE

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni