"Lotta per il reintegro di Giuseppe Larobina: Ancora sciopero e presidi all'Unione Industriale Torino e sotto l'agenzia Investigativa Turinform s.a.s"

Torino -

“Lotta per il reintegro di Giuseppe Larobina:  Ancora sciopero e presidi all’Unione Industriale Torino e sotto l’agenzia Investigativa Turinform s.a.s”

Non si ferma la lotta per il reintegro immediato di Giuseppe Larobina. Cosi ancora oggi 5 luglio ennesima giornata con sciopero e presidi sotto i cancelli dell’Unione Industriale di Torino e successivamente seguito da momenti di protesta sotto l’agenzia Investigativa Turinform s.a.s che per ben 35 giorni ha pedinato, per conto e su mandato della Multinazionale svizzera-tedesca Kuehne Nagel ( ex Iveco - gruppo Fiat)  di Torino, la vita familiare, lavorativa e sindacale del delegato e dirigente USB.

Cosi l’USB Piemonte insieme ai lavoratori, i movimenti sociale, disoccupati, studenti, migranti e cassaintegrati hanno trasformato la giornata in momenti di rivendicazioni partendo dalla richiesta del reintegro del delegato licenziato fino alla denuncia di metodi di spionaggio, che ricordano metodi fascisti e nazisti, come quelli messi in campo da parte dell’agenzia Investigativa e Informazione Turinform s.a.s su mandato della Kuehne Nagel.

Non sono mancati gli interventi di solidarietà durante la manifestazione, dal sindacalismo conflittuale alle forze sociali e movimenti di lotta per il diritto all’abitare, nei confronti di Giuseppe Larobina. Come del resto le numerose denunce giunte contro la privatizzazione della rappresentanza attraverso l’accordo del 31 maggio 2013 firmato tra CGIL, CISL, UIL e Confindustria.

Quindi una vicenda che ha assunto dimensione internazionale come lo testimonia il messaggio di solidarietà giunto dalla segreteria della federazione Sindacale Mondiale (FSM). Un messaggio pieno di denuncia nei confronti di chi, come la Kuehne Nagel (ex Iveco), padronato e sindacati complici, vuole zittire la voce e mettere a tacere l’attività sindacale dei membri della stessa FSM della quale l’USB è federata.

Siamo determinati e la nostra lotta non si fermerà fino a che Giuseppe Larobina non verrà reintegrato al suo posto di lavoro.

Sostieni le iniziative di lotta per il reintegro di Giuseppe Larobina:

C/C Federazione USB Della Regione Piemonte: IT95 V031 2701 0040 0000 0001 244

Tel 011 655 454  - Fax 011 6680433

Cell. 348 9200154

USB Piemonte

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni